Blog

Smart co.cooking: lezioni di cucina in videoconferenza con Cozinha Nomade

27 marzo 2020 ore 11:47

“Uno schermo, una buona connessione e una ricetta ci possono aiutare a riportare all’interno delle nostre mura quello che più ci affascina della cucina: il suo essere laboratorio di storie, conoscenze, sapori e viaggi che vengono impastati sui fornelli e nei forni.”

Sono questi gli ingredienti base dell’iniziativa di Cozinha Nomade, la cucina di quartiere sperimentale con sede a Bisceglie, che propone un fitto calendario di laboratori di cucina in videoconferenza dove ogni partecipante interviene attivamente dalla propria cucina alla realizzazione dei piatti proposti. Ogni incontro sarà condotto da una o un Nomade Culinario che preparerà il proprio cavallo di battaglia raccontando nel frattempo storia, ricetta, spezie utilizzate e tante curiosità.

“La cucina che unisce” resta il motto dell’azienda anche in questo momento! Di seguito Claudia, founder insieme a Lucio e Alessia, ci spiega l’iniziativa, elenca i primi appuntamenti e rimanda ai social per saperne di più!

In questi delicati giorni, siamo state in silenzio.

silenzio /si’lɛntsjo/ s. m. [dal lat. silentium, der. di silens -entis, part. pres. di silēre “tacere, non fare rumore”].
Non fare rumore. Saracinesca abbassata. Gas chiuso. Social inattivi. Questa quiete ci ha fatto immaginare un nuovo modo di ampliare il quartiere e continuare a sperimentare.

In questi ricchi giorni dal tempo indefinito ci mancano i rituali della tavola: il passaggio di saliere e spezie per personalizzare il gusto del proprio piatto, l’incrocio di sguardi nel brindare insieme, il boccone rubato dal piatto di un amico.

Ma se dalla tavola ci spostiamo alla cucina, tutto cambia. Uno schermo, una buona connessione e una ricetta ci possono aiutare a riportare all’interno delle nostre mura quello che più ci affascina della cucina: il suo essere laboratorio di storie, conoscenze, sapori e viaggi che vengono impastati sui fornelli e nei forni.

Cucinare insieme, sì. Vi chiediamo infatti di spostarvi dalla tavola alla cucina, e cucinare insieme, a metri come a migliaia di chilometri di distanza, la ricetta dei nostri e delle nostre Nomadi Culinari.

Protagonisti di Cozinha Nomade, sono i Nomadi Culinari, termine coniato appositamente per descrivere non veri e propri cuochi ma appassionati di cucina che non possiedono strumenti, occasioni, opportunità per mettersi in gioco e per creare condizioni di condivisione e convivialità attorno alla tavola. Insieme ai nomadi, noi di cozinha ci occupiamo di facilitare tutto il processo di organizzazione del servizio, ma soprattutto di valorizzare ogni singolo individuo. Di dargli fiducia, opportunità, occasioni sane, tradotto nel famoso “mettersi in gioco”.

Da circa due anni, in Cozinha abbiamo realizzato workshop, eventi, performance, co.cooking con diversi nomadi culinari: persone passate per caso, conoscenti contattati perché ne visualizziamo il potenziale, amici di amici, fruitori di altri eventi, gente che ha risposto a call lanciate sul web, amici.

Continuiamo a sviluppare le vostre idee attorno alla tavola, che diventa unica grazie all’ausilio della tecnologia, grazie alla voglia di stare insieme e grazie all’entusiasmo contagioso che in questi momenti così delicati, può trasformarsi in opportunità e coraggio.

Vogliamo continuare a fare gli eventi con tutti voi, perché la cucina ci unisce superando ogni tipo di confine.

Tante sono le differenze che ci distinguono, differenze che rappresentano un valore immenso e che caratterizzano ogni tipo di cultura gastronomica dalla quale veniamo.

Così, per abbattere muri, costruire ponti e sentirci vicini, abbiamo programmato tanti appuntamenti/ laboratori di cucina con tanti nomadi culinari sparsi per l’italia e per il mondo:
smart co.cooking

Ogni incontro è condotto da una o un Nomade Culinario che preparerà il proprio cavallo di battaglia raccontandoci storia, ricetta, spezie utilizzate, curiosità.

I 10 partecipanti saranno dall’altra parte dello schermo con grembiule, coltelli, taglieri e pentolame a preparare il piatto del giorno, condividere emozioni e aprire le proprie cucine.

Partecipare è facile:

> consulta il calendario eventi *
> scegli il laboratorio di cucina
> iscriviti con un whatsapp al 3482750555
> prepara gli utensili e se riesci compra gli ingredienti necessari o preparati a sperimentare con quelli a disposizione (la lista ti arriverà via sms)
> 7 minuti prima dell’orario indicato accedi a zoom (piattaforma digitale scaricabile gratuitamente) per check video/microfono
> start! si comincia!

Ah, dimenticavo, lavatevi le mani! 😀

Numero partecipanti:10 persone
Start: 18.00h
Iscriviti e partecipa !

“Non c’è posto al mondo che io ami più della cucina. Non importa dove si trova, com’è fatta: purché sia una cucina, un posto dove si fa da mangiare, io sto bene. Se possibile le preferisco funzionali e vissute. Magari con tantissimi strofinacci asciutti e puliti e le piastrelle bianche che scintillano.”
Kitchen – Banana Yoshimoto

*il calendario è in fase di preparazione ma possiamo darvi le date e i primi due appuntamenti (così per a felicità di tutti, si può andare a far la spesa)

Giovedì 26 Marzo – Nomade Culinario – Gioacchino dell’Aquila – Turchia
Sabato 28 Marzo – Nomade Culinaria – Paulina a.k.a Carmilla Messico
Lunedì 30 Marzo – Nomade Culinario – Francesco Caldarola – Trani
Mercoledì 1 Aprile – Nomade Culinaria – Lauren Moreau – Francia
Sabato 4 Aprile – Nomade Culinario – Cristiano Vincenti – Puglia
Domenica 5 Aprile – Nomade Culinaria – I’ll cook better than your mom – Bari
Martedì 7 Aprile – Nomade Culinario Vincenzo – Funky Kitchen – Barcellona
Giovedì 9 Aprile – Nomade Culinaria – Catiana Dattoma – Putignano
Sabato 11 Aprile – Nomade Culinario – Alvaro – Lisbona