Blog

Stai visualizzando: tutti i post del mese di Luglio 2019

Nuovi PIN: le firme della prima metà dell’anno

30 luglio 2019 ore 11:28

La Comunità PIN continua a popolarsi: negli ultimi 7 mesi, infatti, sono stati attivati ben 55 nuovi progetti in tutte le province pugliesi e in tutti gli ambiti di intervento!

Prima di fermarci un attimo per la pausa estiva, vi presentiamo brevemente i Vincitori PIN che hanno iniziato ufficialmente le loro attività in questa prima metà dell’anno.

Molti li conoscete già, ma vi facciamo lo stesso l’elenco delle realtà – già per la maggior parte presenti nella sezione Vincitori – che hanno firmato da giugno a luglio 2019 e, come sempre, vi mostriamo i loro volti sorridenti nel mentre della fatidica firma dell’Atto d’Impegno.

Eccoli qui: Puglia Pop Experience, AuthenticPugliaTours, Don’t  BEEScaredHoliWork, AllenaMente, Drone Park, BICO, In carriera!, Eduvita, Ludo 1.0, Ricomincio da Zero, kLAPs, Iapigi, Co.F.FIT, Eznote, Red Door Escape Room, Leuzza Creations, Nato con lo zaino, A tu per tour, 3D Pills, Asteria Space, Her, Gliapù, Miracle, Cammino del Salento, Il Teatricolo dei Fattapposta, iLiner, Cultura e Lavoro 4.0, If Possible Make Love, Dispositivi ortoprotesici su misura per animali, e-Puglia, Arts Up, Bottega Digitale, Make for all, Con le Mani Bianche, Sartoria Creativa, Qoowear, Folklore Elettrico, SuFacebook, Abitare Consapevole, Semplice-Mente, eBov, Parto da qui, Puglia di Miele, co-co-co, Apiario DidatticoChiediamo a…, Iom, Sano&Sazio, Spazio Fotografico Equipho, MurgiApp, Sud Sonico, Capodoglio Stamperia d’Arte, Olivante, Voice Soft, Fair and Square.

In bocca al lupo e buon lavoro a tutte le giovani organizzazioni nate in questi mesi grazie al bando PIN!

Se il vostro progetto compare in elenco, ma non vedete la vostra foto in gallery, niente paura: inviateci un selfie (specificando il nome della giovane realtà) e lo aggiungeremo alla raccolta.

***

In visita da… Shiski, il concept space di design che valorizza il territorio

26 luglio 2019 ore 14:24

Puntata numero 31 per la rubrica “In visita da…”: il viaggio dello Staff di PIN tra le tantissime realtà attivate attraverso il bando a sportello della Regione Puglia non si ferma mai!

Ricapitoliamo velocemente le 30 realtà fin ora esplorate: le ceramiche innovative di Mesolab, la mobilità sostenibile di Sagelio, la vocazione di Ciurma libreria indipendente per bambini, il Centro Multiculturale Crocevia, i manufatti editoriali di ZicZic, le proposte di turismo esperienziale di Puglia Taste & Culture, il laboratorio di pasta fresca e artigianale Eden Store, le mappe tattili realizzate da MapAbile e, il Coworking space Co-Labory e il connubio mare, psicologia e fotografia di ColMare, l’ecofriendly wear firmato Bloodylicious e, subito dopo l’estate, le fragranze identificative del Gargano del brand AquaPulia,il visual storytelling esperienziale di ImaginApulia, il turismo delle radici di  Raiz Italiana, il Building Management di INGegno-Lab, il laboratorio culturale partecipato OCC – Officine Culturali quartiere Carrassi e l’officina sociale per il recupero e il restauro di barche a vela in legno Maremosso, lo spazio dedicato alla fotografia e all’illustrazione Lo.ft, la protesi di mano in stampa 3D Adam’s Hand ,il laboratorio di serigrafia naturale Ammostro,il festival teatrale a basso impatto ambientale in luoghi segreti Ultimi Fuochi Festival, il centro multietnico Casa Mandela, la piattaforma che mette in contatto spazi e idee Pop Uppens,lo spazio di coworking per giovani professionisti e realtà innovative dal nome Sophia, la cucina partecipata, food storytelling con narrazione del territorio  Cozinha Nomade, il bistrò con portierato di quartiere Caffè Portineria , l’accademia delle arti di strada per l’inclusione sociale ADAS, lo studio di hand poke tattoo Freak Ink,lo specchio intelligente che rileva parametri vitali Miracle e Apulia Center for Art & Technology spaziando tra arte e tecnologia.

Oggi facciamo un giro nella BAT dove, passeggiando per le vie di Trani dirigendoci verso la Cattedrale, troviamo Shiski, il concept space di design che valorizza il territorio ospitando designer di talento con i quali ampliare progetti e idee.

Come ci raccontano Roberta, Elena e Giuseppe, Shiski nasce dalla volontà comune ai tre architetti fondatori di creare un luogo fisico per dar voce al mondo del design e dell’artigianato legato alla promozione del territorio attraverso uno spazio espositivo, ma anche un laboratorio dove mettere in pratica idee, progetti e condividere nuove opportunità. La condivisione, infatti, è la vera mission del progetto e lo dimostrano le tante collaborazioni con altri Vincitori PIN come Trip Lab, Radika, ZicZic e tutti coloro che vorranno rispondere alla call contenuta anche in questo video.

E per il futuro? Scopriamolo dalla voce dei protagonisti!

Il viaggio dello Staff alla scoperta della Comunità PIN continua: seguite @staffpingiovani su Instagram per scoprire le prossime tappe, spiare nel backstage e spoilerare i protagonisti!

***

Una festa di quartiere fuori dal comune: “Chiediamo a…” i protagonisti!

22 luglio 2019 ore 11:04

Anche d’estate arrivano tanti racconti delle esperienze straordinarie dei progetti Vincitori PIN!

Oggi giochiamo un po’ con le parole e “Chiediamo a…” Daniele, Valerio e Francesca di raccontarci la loro presentazione alla comunità di Putignano (BA), città dove ha sede il loro portierato di quartiere. Non spoileriamo nulla, ma prima di lasciare la parola ai protagonisti, approfittiamo per ricordare a tutti i Vincitori PIN di prendere spunto da questo e dagli altri racconti precedentemente pubblicati su questo blog: condividete con noi le vostre esperienze straordinarie, i traguardi e il vostro follow up inviandoci racconti “di pancia” corredati da fotogallery!

Festa di quartiere… fuori dal Comune!

Tre giovani under 35 di Putignano e Conversano, Daniele, Valerio e Francesca, sabato 13 luglio, presso i locali della chiesa di San Pietro Piturno, insieme al Collettivo SPP-LIT di Putignano (San Pietro Piturno), hanno presentato alla comunità il progetto vincitore del bando regionale PIN Pugliesi Innovativi Portierato di comunità ‘Chiediamo a…’.
Un progetto innovativo che nasce come realtà “risolvi-problemi”, dove il portiere di comunità, proprio come il portiere di un palazzo, di un condominio, offre una mano agli abitanti del quartiere, nella quotidianità, aiutandole a cercare ciò di cui hanno bisogno, assistendole e agevolando la mole degli impegni di tutti i giorni.
Allo stesso tempo il portierato ha l’obiettivo di riattivare e ricomporre la comunità proponendo, partendo sempre dalle necessità del contesto, diverse iniziative, eventi, laboratori in cui gli abitanti saranno protagonisti e attori principali.

Altro servizio sarà quello di facilitare l’incontro domanda – offerta per lavori occasionali, spesso richiesti ma anche, altrettanto spesso, privi di garanzie; un servizio offerto tramite sportello e piattaforma web creata ad hoc dove studenti, tirocinanti, pensionati, disoccupati, disabili, ecc. potranno offrire le loro professionalità e i fruitori potranno scegliere il profilo che meglio si confà alle proprie esigenze.

Si presenta anche come “incubatore di idee e progetti” e in tal senso co-progetta, realizza, con altri soggetti del terzo settore, enti pubblici, comitati e privati cittadini, percorsi e azioni per lo sviluppo della comunità attraverso iniziative di rigenerazione urbana, sociale, economica, interventi socio-educativi, socio-culturali e formativi, di animazione e presidio del territorio, di sostegno alle fasce deboli, di promozione della legalità e delle regole di convivenza civile.

Nella stessa serata è stato inaugurato il primo murales di comunità, realizzato dagli artisti Davide Curci e Francesca Mocenighi all’ingresso del quartiere, simbolo di inclusione sociale, composto di un’opera che al suo interno ne contiene altre venti, tutte vincitrici del contest street art ‘Brad PITT… i juan mandin a’ scal!’ organizzato dallo stesso Collettivo al quale hanno partecipato più di cento tra giovani e bambini di San Pietro P. e Putignano paese e che ha visto anche la partecipazione di abitanti di paesi limitrofi.
Il tutto è stato contornato da una festa nella quale i partecipanti hanno portato da mangiare e condiviso con tutti e a cui hanno preso parte anche la sindaca e parte dell’amministrazione, sono stati organizzati giochi per i più giovani e due giovanissimi deejay di appena 11 anni hanno provveduto all’intrattenimento musicale.
Una serata indimenticabile di gran partecipazione e condivisione.

***

In visita da… Apulia Center for Art & Technology tra arte e nuove tecnologie

19 luglio 2019 ore 13:09

Continua la rubrica “In visita da…”: il viaggio dello Staff di PIN tra le tantissime realtà attivate attraverso il bando a sportello della Regione Puglia non si ferma mai!

La strada è ancora molto lunga, ma in più di un anno abbiamo esplorato oltre 30 realtà innovative tra cui: le ceramiche innovative di Mesolab, la mobilità sostenibile di Sagelio, la vocazione di Ciurma libreria indipendente per bambini, il Centro Multiculturale Crocevia, i manufatti editoriali di ZicZic, le proposte di turismo esperienziale di Puglia Taste & Culture, il laboratorio di pasta fresca e artigianale Eden Store, le mappe tattili realizzate da MapAbile e, il Coworking space Co-Labory e il connubio mare, psicologia e fotografia di ColMare, l’ecofriendly wear firmato Bloodylicious e, subito dopo l’estate, le fragranze identificative del Gargano del brand AquaPulia,il visual storytelling esperienziale di ImaginApulia, il turismo delle radici di  Raiz Italiana, il Building Management di INGegno-Lab, il laboratorio culturale partecipato OCC – Officine Culturali quartiere Carrassi e l’officina sociale per il recupero e il restauro di barche a vela in legno Maremosso, lo spazio dedicato alla fotografia e all’illustrazione Lo.ft, la protesi di mano in stampa 3D Adam’s Hand ,il laboratorio di serigrafia naturale Ammostro,il festival teatrale a basso impatto ambientale in luoghi segreti Ultimi Fuochi Festival, il centro multietnico Casa Mandela, la piattaforma che mette in contatto spazi e idee Pop Uppens,lo spazio di coworking per giovani professionisti e realtà innovative dal nome Sophia, la cucina partecipata, food storytelling con narrazione del territorio  Cozinha Nomade, il bistrò con portierato di quartiere Caffè Portineria , l’accademia delle arti di strada per l’inclusione sociale ADAS, lo studio di hand poke tattoo Freak Ink e lo specchio intelligente che rileva parametri vitali Miracle.

Riprendendo a girare la Puglia, per questa puntata ci siamo spostati un po’ dal capoluogo pugliese e abbiamo fatto tappa a Ruvo di Puglia dove abbiamo conosciuto i founder di Apulia Center for Art & Technology.

L’obiettivo del progetto, in estrema sintesi, si focalizza sulla creazione di un vero e proprio centro che si occupi di arte contemporanea legata alle nuove tecnologie. Come? Iniziando a lavorare in spazi non utilizzati, ma dedicati all’arte contemporanea, rafforzando la rete con altri Vincitori PIN come WondeRadio e altre realtà territoriali per poi esportare questo esempio su scala nazionale e oltre. Un percorso scandito da una serie di azioni come residenze d’artista, festival aperti alla cittadinanza e, per il futuro, la creazione di un hub dove artisti nazionali e internazionali possano scambiarsi idee e esportare o importare “visioni” oltre i confini regionali, nazionali e, perché no, internazionali.

Il nostro tour alla scoperta della Comunità PIN continua anche d’estate: seguite @staffpingiovani su Instagram per scoprire le prossime tappe, spiare nel backstage, spoilerare i protagonisti e, se vi va, segnalare la vostra giovane realtà per le puntate successive!

 

***

Argomenti