Blog

Stai visualizzando: tutti i post sull'argomento "Comunità"

Saluti da casa: disegna la tua cartolina, ZicZic la stampa e la spedice!

17 marzo 2020 ore 16:09

Stando a casa possiamo impiegare il tempo in hobby e passioni a cui non avevamo mai pensato… e magari pensare che questo periodo sia vacanza, forzata, ma pur sempre vacanza. Dove? A casa, of course!

Ed ecco che ziczic, la casa editrice indipendente e laboratorio di ricerca sul territorio con base a Polignano a Mare in provincia di Bari, si inventa una simpatica call: Saluti da Casa la chiamano Claudia, Lilia e Silvia e, in estrema sintesi, consiste nell’invito a inviare un’immagine dalla propria quarantena, ziczic la stamperà e invierà la vostra cartolina con messaggio e chi preferite. Specifichiamo: senza leccare il francobollo!

C’è tempo fino al 31 marzo e c’è anche una seconda fase… seguite l’azienda su Instagram per scoprirla!

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da ziczic (@ziczic_) in data:

La Call
SALUTI DA CASA

È un periodo surreale dicono molti, ma cerchiamo di divertirci! 🎉👌
Stando a casa possiamo impiegare il tempo in hobby e passioni a cui non avevamo mai pensato: c’è chi raccoglie erbe di campo e fa tisane, chi sistema finalmente l’armadio, chi il giardino, chi studia l’astrologia e i tarocchi, chi si dà ai puzzle o costruisce navi in bottiglia fatte di fiammiferi. Chi studia, chi legge, chi immagina, chi disegna! (ma il cielo è sempre più blu)
👇
Questa è una Call divisa in due parti.
1. Pensare a nuove cartoline che raccontino i vostri luoghi di “vacanza forzata”, gli oggetti simbolo, gli scenari, l’immagine che volete lasciare di questo periodo. Il salotto di casa come fosse Piazza del Popolo; il tavolo da pranzo come la Fontana di Trevi; l’amuchina come il souvenir per eccellenza del luogo visitato! Mandateci il disegno, il collage, la grafica che volete e noi la renderemo cartolina! Illustratrici, illustratori o no, grandi e piccini, a penna, a matite colorate, a gessetti, con fogli di giornale: mandateci un’immagine dalla vostra quarantena!
2. Tutte le cartoline saranno poi rese disponibili per essere spedite: a un amico lontano, al vicino di casa che non vedete da giorni, a parenti e amici da nord a sud Italia, centro e isole comprese! Ci dite messaggio e indirizzo, noi le scriviamo per voi, affranchiamo le cartoline (senza leccare il francobollo, tranquilli è adesivo) e le spediamo!

Il vostro pensiero e i vostri saluti spediti a chi volete, ziczic si impegna a renderli cartacei. Un piccolo contributo per allietare questi giorni di quarantena di chi invia e chi riceve!
Il disegno è opera collettiva, la stampa e la spedizione la offriamo noi! 💛
– – –
Specifiche tecniche per chi disegna:
la raccolta parte oggi fino al 31 di marzo! Le cartoline saranno stampate in formato 13×18 cm, verticale o orizzontale, come preferite. Tema “la quarantena”, senza offendere o urtare la sensibilità di nessuno. Le raccogliamo via mail, foto, scansione o il disegno in digitale > infoziczic@gmail.com
– – –
Ogni giorno aggiorneremo l’album delle cartoline arrivate, per chi fosse impaziente di spedirle! 📫
Buon divertimento!

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da ziczic (@ziczic_) in data:

***

Comunità PIN: l’importanza di fare rete!

05 ottobre 2017 ore 11:47

Si parla tanto di networking, fare rete, ma sappiamo davvero cosa significa? E, soprattutto, perché è utile?

Il significato di fare rete è molto semplice e può essere riassunto con il verbo condividere. Innanzitutto, conoscersi per scambiarsi contatti, competenze e consigli; poi, arrivare all’obiettivo specifico e, parallelamente, comune. Creare le occasioni, ancor prima cercarle, per aumentare le opportunità di ogni singola attività. Contestualizzando, fare rete è importante per ampliare gli orizzonti di ogni progetto scoprendo, attraverso la conoscenza di altre realtà, potenzialità nascoste e nuove opportunità. Come? Semplicemente collaborando.

I ragazzi di ImaginApulia, il vlog che racconta la Puglia nel mondo attraverso le immagini per superare le barriere linguistiche, hanno colto benissimo il vantaggio del networking e lo hanno condiviso così:

L’appello è rivolto alle realtà citate da Daria e Roberto, e noi prendiamo spunto per inoltrarlo a tutta la Comunità PIN: fate rete iniziando a conoscere le vostre storie, contattando i progetti che ritenete più affini al vostro cliccando sui riferimenti “in rete” di ogni scheda.

Al lavoro per creare nuove opportunità di follow up!

 

***

Argomenti