Blog

Stai visualizzando: tutti i post sull'argomento "Eventi"
Copertina del post Bari come Notting Hill: la tre giorni di Woosic raccontata dai protagonisti

Bari come Notting Hill: la tre giorni di Woosic raccontata dai protagonisti!

29 settembre 2020 ore 09:18

Un evento pazzesco, che porta idee e inaugura situazioni partendo da oltre confine: di seguito il racconto di pancia scritto dai ragazzi di Woosic,  la falegnameria sociale per autocostruzione casse acustiche a Bari, della prima edizione del Bari Hill Carnival.

Quella del 13 settembre 2020 sarà, per noi, una data davvero da ricordare. Non solamente infatti è stata –
specie considerando l’attuale contesto di incertezza – una delle rare occasioni di quest’anno per creare
aggregazione, intrattenimento musicale e fermarsi per riflettere su valori inalienabili quali integrazione e
accoglienza; soprattutto, si è trattato di un momento che aspettavamo per mostrare i risultati del lavoro
che, come associazione “Il Ruggito della Gru”, abbiamo portato avanti a cominciare dalle ultime settimane
del 2019.

Il 13 settembre, si è svolta la prima edizione del “Bari Hill Carnival”, dove si è esibito per la prima volta il
potente muro di casse realizzato dai ragazzi che, a partire dallo scorso gennaio, hanno partecipato in
qualità di beneficiari al progetto “Woosic – Falegnameria Sociale Musicale”, nato grazie al supporto del
bando PIN (Iniziativa promossa dalle Politiche Giovanili della Regione Puglia e ARTI, finanziata con risorse
del FSE–PO Puglia 2014/2020 Azione 8.4 e del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione). Quale occasione
migliore per inaugurare il WOOSIC Sound System se non durante il nostro innovativo e bizzarro carnevale,
inserito quest’anno nella programmazione della Festa dei Popoli, da sempre simbolo di multiculturalismo e
inclusione sociale?
Le casse che compongono l’impianto sono state costruite durante la parte pratica di un percorso formativo
di 72 ore, svolto in falegnameria e rivolto a cinque ragazzi stranieri che hanno potuto così apprendere le
basi dell’ebanisteria e della costruzione e settaggio di impianti acustici.
Siamo convinti che l’integrazione passi anche attraverso il lavoro, inteso non solo come attività generatrice
di reddito ma soprattutto come modo per conoscere chi abbiamo accanto, scoprendo direttamente sul
terreno cosa rende speciale sia ogni cultura che, ancora più importante, ogni singolo individuo. Inoltre,
ridurre i bisogni di rifugiati, migranti e richiedenti asilo solamente alle esigenze primarie di ogni essere
umano rappresenta una delle grandi differenze tra il concetto di pura assistenza e quello di integrazione.
Attraverso la costruzione di un sound system, infatti, non abbiamo solo avuto l’occasione di prendere
confidenza con i principali strumenti e tecniche di falegnameria ed elettronica (entrambi aspetti
potenzialmente professionalizzanti, anche al di fuori del campo musicale), ma anche di presentare ai nostri
compagni di avventura un mondo, quello della musica fatta in prima persona, che siamo convinti sia uno
dei più potenti mezzi di dialogo e unione tra culture e individui.
Costruire qualcosa di tangibile, creare occupazione e sviluppare competenze, comunicare le emozioni che ci
dà il poter coltivare la nostra passione e, ancora, vedere poi tante persone sorridere grazie ai risultati del
nostro lavoro è una sensazione stupenda. È per questo che l’esperienza del Bari Hill Carnival, il quale ha
visto anche il supporto di altri sound system della zona, ci impone di continuare sulla nostra strada anche
negli anni a venire.

L’idea che si cela dietro al carnevale barese, e da cui prendiamo spunto, è quella che anima le strade di
Notting Hill (nel cuore di Londra) sin dal 1964. Da questa data, infatti, la comunità caraibica – e non solo –
della capitale inglese celebra la propria cultura e le proprie tradizioni con questa grande festa diventata
famosa in tutto il mondo. Due giorni di musica dal vivo, dal reggae alla salsa, dj, afterparty, carri, sfilate e
specialità gastronomiche: questo atipico Carnevale d’Agosto è il modello su cui si vuole strutturare
l’esperienza barese, in cui la commistione tra politica, accoglienza, integrazione e cultura genererà nuove
prospettive e nuovi approcci alla “diversità”.
Inizieremo presto a lavorare alla seconda edizione di questo evento, per farlo diventare un appuntamento
fisso dell’estate barese: un momento di incontro, questo, da svolgersi nel contesto urbano, in cui il sound
system sarà solo una delle varie attrazioni e in cui si potrà delineare un messaggio culturale innovativo ma
anche e soprattutto politico.

Copertina del post Open Innovation Program: design thinking e nuove collaborazioni

Open Innovation Program: design thinking e nuove collaborazioni

14 settembre 2020 ore 12:32

Parte il 5 ottobre l’edizione 2020 del corso “Open Innovation Program, organizzato dal CIHEAM Bari in collaborazione con Università di Bari, Almacube Bologna, Balab e Orsù-Innovation Lab, che mira a formare i giovani sui processi di Open Innovation attraverso l’applicazione della metodologia del design thinking applicata alla creazione di nuovi servizi/prodotti in collaborazione con aziende del territorio.

Riservata a giovani laureati, la partecipazione è individuale o in team dove costituito, l’iniziativa, che rientra nell’ambito del progetto FILA, finanziato dal programma Interreg Italy-Albania-Montenegro, si strutturerà mediante un ciclo di lezioni della durata di 2 mesi e si concluderà con lo sviluppo di un project work.

Temi trattatati: agrifood,  salute dell’uomo e dell’ambiente, economia circolare e turismo.

C’è tempo fino a domenica 20 settembre per inoltrare le candidature, con una limitazione di capienza a 40 posti: cosa aspettate partecipare? Qui il bando completo e i riferimenti per inoltrare la vostra domanda di iscrizione!

Copertina del post Hackustic Open Building: la call di Hackustica per giovani Makers

Hackustic Open Building: la call di Hackustica per giovani Makers

10 settembre 2020 ore 13:45

Una settimana intera per una full immersion di autocostruzione a San Vito dei Normanni (BR): è il primo cantiere di Hackustica, la giovane impresa che si occupa di ricerca, sviluppo e caratterizzazione acustica di spazi e materiali naturali, con base a Ex-Fadda!

La call per partecipare all’iniziativa che si svolgerà dal 20 al 27 settembre presso il teatro di comunità TEX, è rivolta a giovani studenti di architettura e ingegneria, fonici, musicisti, designer, video maker e operatori teatrali per lavorare a nuove soluzioni acustiche negli spazi.

Vuoi saperne di più? Di seguito il comunicato stampa ufficiale e le modalità di iscrizione!

Hackustic Open Building

Il primo cantiere di autocostruzione di Hackustica:

all’ExFadda dal 21 al 27 settembre

Una settimana NO STOP di autocostruzione a San Vito dei Normanni: sta per partire Hackustic Open Building, il primo cantiere di Hackustica. Dal 21 al 27 settembre 2020 partiranno i lavori di correzione acustica di TEX – Il teatro dell’ExFadda.

Hackustica, la startup vincitrice di PIN  Pugliesi Innovativi – il bando della Regione Puglia, lancia una chiamata pubblica per il suo primo cantiere di autocostruzione. Dal 3 al 15 settembre, sul sito www.hackustica.it,  sarà possibile candidarsi e partecipare ad Hackustic Open Building.

La call è rivolta a giovani studenti di architettura e ingegneria, fonici, musicisti, designer, video maker e operatori teatrali con i quali iniziare a ragionare sulla correzione acustica  dei 6000 metri cubi di TEX, il primo teatro di comunità del Sud Italia, progetto vincitore di Culturabilty 2018

Sette giorni interamente dedicati al cantiere, alla progettazione acustica di grandi ambienti polifunzionali, ai sound materials, all’elettroacustica, alla manifattura digitale e al design sostenibile. Tra i grandi professionisti coinvolti Sergio Pone, architetto e docente presso il DiARC dell’Università Federico II di Napoli, specialista di tecnologie delle strutture innovative in legno, architettura per la musica e digital manufacturing e Arianna Astolfi acustica specializzata nel restauro acustico conservativo di teatri d’opera ed esperta nella progettazione acustica di spazi destinati all’ascolto della musica e della parola.

Con i 30 partecipanti selezionati dalla chiamata pubblica si darà inizio, insieme a insegnanti tutor e squadra di lavoro, alla creazione di una prima architettura acustica per TEX, il nuovo spazio – teatro di San Vito dei Normanni. Durante tutta la settimana si lavorerà con  legno e lana per iniziare un ragionamento sulle diverse soluzioni acustiche da utilizzare all’interno del grandissimo corpo di fabbrica; si progetterà l’installazione di un sistema di appendimento di  pannelli acustici sulle pareti verticali del teatro e si prevederanno alcuni interventi di ottimizzazione dei volumi non utilizzati attraverso il posizionamento strategico di bass-trap.

Stay tuned, stay hacker. È possibile, sul sito ufficiale di Hackustica (www.hackustica.it), scaricare il bando di partecipazione e conoscere il programma completo della sette giorni targata Hackustica. 

Copertina del post Q&A e Toolkit online: si riparte!

Q&A e Toolkit online: si riparte!

08 settembre 2020 ore 10:58

Servizi digitali di Accompagnamento PIN, gli appuntamenti con i Toolkit online e i Q&A con lo Staff di PIN, ripartono con un programma ricco di incontri!

Prima di presentarvi il nuovo calendario, dopo aver svolto decine di webinar prima della pausa estiva, ricapitoliamo di che si tratta:

  • Q&A con lo Staff: incontri con lo Staff PIN in videoconferenza per poter approfondire specifiche domande e dubbi legati alla realizzazione e gestione dei progetti finanziati. La registrazione è obbligatoria per massimo 10 persone.
  • Toolkit online: Webinar informativi gestiti dallo Staff PIN sui temi più gettonati come la gestione e la comunicazione dei progetti finanziati e tutorial sulla preparazione di nuove candidature. Anche qui, la registrazione è necessaria, ma il numero degli iscritti è sicuramente più ampio.

Entrambi i format, come ben sapete, sono a numero chiuso e a registrazione obbligatoria: è necessario, quindi, prenotare il proprio posto per poi ricevere le indicazioni di accesso al webinar, come specificato in ogni evento.

Ora siamo pronti per il programma dettagliato. Eccolo qui:

Venerdì 18/9/2020, ore 11:00

PIN Toolkit: Corretta comunicazione dei progetti finanziati

Lunedì 21/9/2020, ore 15:00

PIN Toolkit: Corretta gestione e rendicontazione delle spese progettuali

Mercoledì 23/9/2020, ore 11:00

Q&A con lo Staff: Comunicazione dei progetti finanziati (max.10 partecipanti)

Giovedì 24/9/2020, ore 18:00

PIN Toolkit: Presentazione bando e corretto utilizzo del Canvas PIN

Lunedì 28/9/2020, ore 11:00

Q&A con lo Staf: Rendicontazione e gestione delle spese progettuali (max. 10partecipanti)

Lunedì 28/9/2020, ore 15:00

Q&A con lo Staf: Candidatura & corretta compilazione del Canvas PIN (max. 10partecipanti)

Martedì 29/9/2020, ore 17:00

PIN Toolkit: Cultura / Turismo: Orientarsi nel settore 

Tutti i dettagli e le modalità di partecipazione nella Sezione Eventi: corri a prenotare il tuo posto!