Blog

Stai visualizzando: tutti i post sull'argomento "Progetti finanziati"

Quando la Puglia abbatte le barriere con La Puglia Senza Ostacoli

09 luglio 2018 ore 17:16

Continuano ad arrivare i racconti delle esperienze straordinarie della Comunità PIN!

A parlarci dei loro successi, oggi sono Maria Grazia e Chiara de La Puglia Senza Ostacoli, il tour operator specializzato in pacchetti viaggio per disabili. Ed ecco il loro racconto sull’educational che ha coinvolto associazioni, strutture e staff specializzati: il primo esempio di turismo targettizzato per disabili. La parola alle protagoniste e non dimenticate di prendere spunto: inviateci i vostri racconti con foto e lo staff di PIN li pubblicherà su questo blog!

Quando la Puglia abbatte le barriere

Dall’unione fra il nostro territorio, la Puglia, e l’ambizione di abbattere le barriere per tutti coloro che vogliono visitarlo, è nata l’idea di “Puglia senza ostacoli”, la realtà che intende facilitare il turismo nella nostra regione per i diversamente abili.
Dopo un intenso lavoro di networking e di sensibilizzazione delle piccole e medie realtà turistiche di hosting e di servizi turistici sul territorio pugliese finalmente è giunto il momento dell’esperimento sul campo. Un educational che ha coinvolto associazioni di diversamente abili, strutture turistiche e staff specializzati ha prodotto il primo esempio in Puglia di turismo specificatamente targettizzato per disabili, per poter permettere a tutti di godere della irripetibile esperienza del viaggio.
Per questo primo esperimento “Puglia senza ostacoli” ha scelto di eliminare da subito le barriere dello spazio e del tempo: un gruppo di 20 ragazzi è stato accompagnato in un esperimento di turismo esperienziale nella masseria didattica “Salecchia” sui Monti Dauni. Le barriere dello spazio sono state oltrepassate coinvolgendo tutti in sfide difficili ma avvincenti come la mungitura delle caprette e la preparazione dei formaggi locali, fino alla scommessa più difficile e gratificante: la passeggiata a cavallo! Le barriere del tempo invece sono state abbattute immergendo i partecipanti in una pratica ormai perduta come la preparazione del sapone dalla cenere. Il turismo come ritorno indietro nel tempo è stato quindi anche un suggerimento per un ritorno ancor più originario e autentico, quello che va alla radice essenziale delle cose e delle persone.
I ragazzi coinvolti erano affetti da patologie anche molto diverse fra loro ma la semplicità nell’approccio alle attvità, l’affabilità degli operatori scelti e la solida preparazione degli accompagnatori hanno fatto si che davvero tutti vivessero una “Puglia senza ostacoli”.
Per noi organizzatori questa prima esperienza è stata una rassicurante conferma, la prova del fatto che quando si mettono in rete le sensibilità e le competenze di gente appassionata per il proprio lavoro anche ciò che sembra impossibile in realtà “si può fare”! Ma la soddisfazione più grande è stato l’entusiasmo dei ragazzi che hanno preso parte all’iniziativa: sono stati loro a farci capire che questo (e tanto altro) è proprio ciò che loro si aspettano da una società che si definisce civile a inclusiva. Con la loro forza e determinazione nel superare le proprie barriere ci hanno fatto capire che l’esperimento è assolutamente replicabile e ampliabile, che c’è quindi una domanda nascosta che non aspetta altro che trovare risposte.

***

Back to the KmZero: un laboratorio per il Futuro di Bordermind a Cerignola

26 giugno 2018 ore 15:00

Continua l’impegno dei ragazzi di Resmart nel coinvolgere gli studenti del territorio!

Nello specifico, Biagio e Matteo, oggi ci raccontano l’esperienza conclusa qualche giorno fa con i ragazzi del Liceo Scientifico A. Einstein di Cerignola con i quali hanno iniziato un laboratorio di progettazione partecipata. Il focus? Ovviamente la mission del progetto stesso: la Rigenerazione Umana e Urbana che si concretizza con la loro azione concreta di “sintonizzazione tra territorio – talento – imprese”. Ed ecco che ce lo spiegano meglio i protagonisti nel racconto di seguito!

BACK TO THE KMZERO: UN LABORATORIO PER IL FUTURO

Il progetto di Rigenerazione Umana e Urbana di Bordermind, continua ad aggiungere tasselli importanti al suo percorso di affermazione sul territorio Pugliese.

L’11 giugno scorso, presso la sede del Liceo Scientifico A. Einstein di Cerignola, Bordermind ha cominciato un laboratorio di progettazione partecipata in cui i ragazzi stessi, delle classi terze e
quarte dell’Istituto, hanno potuto contaminare, accrescere, completare, la fase di set up dell’Evento, diventando parte co-creativa e co-produttiva di un momento tanto importante.

Il processo di avvicinamento all’Evento KM0, momento topico di finalizzazione del quotidiano lavoro di sintonizzazione tra territorio – talento – imprese, si arricchisce dunque della partecipazione di chi del territorio rappresenta la linfa vitale presente e futura: i giovani.

Il laboratorio, che ha visto la partecipazione autonoma e numerosa, anche dei ragazzi dell’ormai ex spazio di Costudying e Coworking, IO SONO TALENTO, è stata un’occasione di confronto, accrescimento personale e professionale ma soprattuto di esperienza concreta per i ragazzi che hanno potuto confrontarsi con le effettive dinamiche di un progetto complesso, ambizioso, fatto di molteplicità attività e soprattutto di scadenze da rispettare.

Questo processo di “costruzione partecipata” che si è concluso ufficialmente il 21 giugno 2018 (ma che continuerà sicuramente ad appassionare i nostri ragazzi), è per Bordermind un ulteriore dimostrazione di quanto il concetto rigenerazione sia strettamente legato a quello di persone, quale componente sociale e vitale che, se attivata, stimolata e motivata, rappresenta il mattone da cui ripartire per uno sviluppo sostenibile capace di trasformare il potenziale in reale, attraverso il motore umano e urbano più impattante di tutto: il TALENTO.

Il viaggio verso KM0 è ancora lungo, questo laboratorio, lo ha reso più completo ed esemplificativo della determinazione personale e professionale di Bordermind e del suo impegno per la costruzione di quel grande sogno, sempre più reale, chiamato RIGENERAZIONE.

A tutta la Comunità PIN: continuate ad inviarci i racconti delle vostre straordinarie esperienze e li pubblicheremo tutti su questo blog!

***

Comunità PIN a quota 200 progetti attivati!

18 giugno 2018 ore 16:21

Continuano a crescere a dismisura i progetti PIN attivati: da aprile ad oggi, infatti, la Comunità PIN ha visto l’avvio ufficiale di ben 30 attività progettuali toccando così quota 200!

Ed ecco qui i volti delle nuove giovani realtà innovative attivate in ambito sociale, tecnologico e culturale, immortalati durante la fatidica firma dell’Atto d’Impegno.

Conosciamoli tutti: il Centro polifunzionale per il sostegno e l’integrazione di alunni disabili, DSA e BES (Dis)abilitiamoci, l’App editoriale per autori, bookblogger e lettori Pufa Editore,la formazione imprenditoriale di ImpresAscuola, il festival artistico multidisciplinare e itinerante Arti al Borgo, i software per l’imprenditoria consapevole di Benefit StimulatorStampa 3D: produzione di prese e volumi per l’arrampicata sportiva indooril brand di moda sostenibile per bambini Botanical Baby,  i dispositivi medici, protesici, ortopedici e bionici di Adam’s Hand, il Centro Polifunzionale per la famiglia e la comunità Skapandi,  le Solette Lazarus, il laboratorio di produzione di Kombu-chà, l’ Ensemble Weaves per la Musica d’oggi e del XX secoloApulia Bike Route  promozione del cicloturismo in Puglia, il laboratorio artigianale sostenibile al femminile ISA, il portale per l’enoturismo QuoVino, le box per esperienze cinesensoriali di Cook Your MovieDi Sana Pianta per la tutela delle eccellenze enogastronomiche del territorio, l’App di consulenza psisco-sociale CoachApp, il Food Storytelling di Cozinha nomade, il Salone Sociale dell’estetica, la Compostiera di comunità, il turismo APPIEDI!, la Piattaforma per l’assistenza sanitaria domiciliare InAid, una Libreria Itinerante, i corsi di scrittura creativa promossi da KAUFMAN, la guida turistica a portata di smartphone GetAguide, le crociere tra Gargano e Isole Tremiti di Gassa D’Amante, TranSPORT & DisABILITY e la libreria “raccontata” per bambini Laro.

Ma non finisce qui: la sezione Vincitori della piattaforma ufficiale del bando a sportello della Regione Puglia è in costante aggiornamento: scoprite tutte le realtà attivate, le esperienze, le attività e le tantissime occasioni per #farerete nelle sezioni dedicate del sito ufficiale e sul profilo Instagram dello Staff di PIN!

 

 

***

Ecco i nuovi Vincitori PIN!

11 giugno 2018 ore 09:30

Aumentano i progetti ammessi al finaziamento PIN: ecco qui i nuovi risultati!

Gli esiti dei progetti inoltrati dal primo gennaio al 28 febbraio 2018, infatti, sono stati da poco approvati nelle ultime ore dalla Dirigente della Sezione Politiche Giovanili e Innovazione Sociale, con Atto Dirigenziale n.44 dell’11/06/2018.

L’iter rimane sempre lo stesso: nelle prossime ore, i referenti dei progetti valutati riceveranno una comunicazione con l’esito, il punteggio dettagliato e le indicazioni per i successivi step per la realizzazione di progetto. I gruppi non finanziati saranno comunque contattati attraverso una comunicazione di esito negativo dall’email ufficiale dell’iniziativa. Questi ultimi potranno comunque presentare una nuova candidatura.

Se leggete il nome del vostro progetto negli elenchi allegati senza ricevere nessun tipo di comunicazione, non esitate a contattarci attraverso i nostri recapiti.

In bocca al lupo ai nuovi PIN e buon lavoro!

Progetti ammessi al finanziamento

Scarica l’elenco progetti NON ammessi al finanziamento.

***

Argomenti