Blog

Stai visualizzando: tutti i post sull'argomento "Vincitori"

In visita da… il Building Management di INGegno-Lab

08 novembre 2018 ore 16:07

Quindicesima tappa del viaggio dello Staff di PIN alla scoperta delle realtà attivate attraverso il bando a sportello della Regione Puglia!

Nelle precedenti puntate vi abbiamo presentato le ceramiche innovative di Mesolab, la mobilità sostenibile di Sagelio, la vocazione di Ciurma libreria indipendente per bambini, il Centro Multiculturale Crocevia, i manufatti editoriali di ZicZic, le proposte di turismo esperienziale di Puglia Taste & Culture, il laboratorio di pasta fresca e artigianale Eden Store, le mappe tattili realizzate da MapAbile e, il Coworking space Co-Labory , il connubio mare, psicologia e fotografia di ColMare, l’ecofriendy wear di Bloodyliciousle fragranze del Gargano di AquaPulia, il visual storytelling esperienziale di ImaginApulia e il turismo delle radici promosso da Raiz Italiana.

Oggi, dopo averli incontrati in Fiera del Levante in occasione dello stand condiviso Young Apulian Design, esploriamo un mondo totalmente inedito: il Building Management. Ci localizziamo nella BAT precisamente a Trani dove Stefano e Ilario hanno messo su una società che si occupa della gestione dei condomini a 360° seguendo i principi del Facility Management che introduce la figura, fondamentale, degli ingegneri: INGegno-Lab.

Ma che cos’è il Building Management? A grandi linee, ci spiega Stefano, si tratta di unire la strategia già in atto per la gestione dei condomini basata sulla contabilità alle questioni riguardanti l’impiantistica, il monitoraggio e la manutenzione della struttura. Attraverso l’inserimento della figura dell’ingegnere, il futuro di INGegno-Lab punta ad educare gli amministratori e gli abitanti dei condomini a tematiche come sostenibilità ambientale oltre che economica dei condomini per far diventare questa best practice la norma per la corretta conservazione delle nostre case.

Basta così: lasciamo la parola ai protagonisti che sapranno illustrare al meglio la loro mission in questo breve filmato!

Il nostro tour continua ad esplorare la Comunità PIN: seguite il nostro profilo Instagram per scoprire le prossime tappe e le nuove realtà attivate!

***

ZicZic racconta il laboratorio Luoghi Comuni

29 ottobre 2018 ore 10:37

Continuano ad arrivare i racconti delle esperienze straordinarie della Comunità PIN!

Oggi a condividere con tutti voi il racconto del loro ultimo evento è ZicZic: in trasferta ad Altamura da Polignano a Mare, Claudia, Silvia e Lilia hanno realizzato “Luoghi Comuni – laboratorio di composizione e stampa a caratteri mobili” ospitate dalla più antica tipografia di Puglia. Una tre giorni molto proficua che le protagoniste ci raccontano così.

Luoghi Comuni – Laboratorio di composizione e stampa a caratteri mobili

Continuano le attività di ZICZIC che dal 12 al 14 ottobre, in trasferta ad Altamura, ha realizzato “Luoghi Comuni – laboratorio di composizione e stampa a caratteri mobili” grazie alla preziosa ospitalità dell’Antica Tipografia Portoghese.

Per tre giorni abbiamo avuto la possibilità di usare i macchinari, di perderci tra cassettiere colme di caratteri e cliché, circondati da pareti che trasudano storia e inchiostro, su cui dal 1891 si affiggono i manifesti, le locandine, striscioni e volantini prodotti all’interno della più antica tipografia di Puglia, nel cuore dell’Alta Murgia.
Guidati dalle sapienti mani di Gennaro Zaccaria, tipografo già nel 1961,  abbiamo realizzato sei manifesti che rappresentano proverbi, modi di dire e luoghi comuni della tradizione. L’esperienza è stata unica (senza retorica e senza luoghi comuni parlando): la tipografia Portoghese è uno spazio in cui ogni oggetto racconta una storia, dalle pareti parlanti ai macchinari che dopo 150 anni funzionano perfettamente, dalle mille cassettiere ai caratteri mobili in legno e piombo, al buon Gennaro, colonna portante della tipografia, che ci ha seguiti e sostenuti in allineamenti, incastri e composizioni ardite!

Raccontare un luogo, un territorio, è quello che cerchiamo di fare in tutti i workshop e laboratori e per Luoghi Comuni lo abbiamo fatto componendo graficamente lettere, caratteri, segni grafici e incisioni di rara bellezza, costruendo in una giornata di ricerca e progettazione, sei forme tipografiche pronte per la stampa. Ma soprattutto lo abbiamo fatto riaprendo uno spazio importante per la città di Altamura, una risorsa per la comunità, un museo che, riattivando macchinari e strumenti, può diventare luogo di studio, sperimentazione e produzione culturale.

Grazie a Gennaro e grazie ai partecipanti tutti, che ci hanno allietati con ASSAI detti, “a buttare”!

***
e come si suol dire: Vi dobbiamo imparare e vi dobbiamo perdere!

Per guardare con i vostri occhi la gallery fotografica dell’evento, cliccate qui e prendete spunto: aspettiamo con ansia anche i vostri racconti!

***

In visita da…. Raiz Italiana e il turismo delle radici

25 ottobre 2018 ore 15:08

Quattordicesima tappa del viaggio dello Staff di PIN alla scoperta delle realtà attivate attraverso il bando a sportello della Regione Puglia!

Nelle precedenti puntate vi abbiamo raccontato le ceramiche innovative di Mesolab, la mobilità sostenibile di Sagelio, la vocazione di Ciurma libreria indipendente per bambini, il Centro Multiculturale Crocevia, i manufatti editoriali di ZicZic, le proposte di turismo esperienziale di Puglia Taste & Culture, il laboratorio di pasta fresca e artigianale Eden Store, le mappe tattili realizzate da MapAbile e, il Coworking space Co-Labory  e il connubio mare, psicologia e fotografia di ColMare, l’ecofriendly wear firmato Bloodylicious e, subito dopo l’estate, le fragranze identificative del Gargano del brand AquaPulia e il visual storytelling esperienziale di ImaginApulia, giovane realtà che ha anche dato una grande anticipazione dei protagonisti di oggi!

Continuiamo quindi a parlarvi di turismo, nello specifico, delle radici: a spiegarci cos’è sono i Attilio, Mariana e Marina di Raiz Italiana, l’associazione di promozione sociale che ha come mission la creazione di una comunità per discendenti italiani residenti all’estero. Tutto parte da un incontro in Argentina, paese di origine di Mariana, per poi tornare in Puglia, precisamente a Oria in provincia di Brindisi, dove oggi si trova la sede del progetto.

Ci rivolgiamo agli italiani italiani all’estero e ai discendenti italiani – ci spiega Attilioe noi li aiutiamo a scoprire la proprie origini familiari e la propria cultura di origine“.  Le attività per concretizzare questa grande ambizione sono tante: dai viaggi delle origini alle collaborazioni con altri enti. Il tutto presentato alla Farnesina, come ci anticipava ImaginApulia nella precedente tappa di In visita da, con un video promozionale nato e realizzato proprio grazie alla collaborazione tra i due progetti della Comunità PIN!

Quali saranno i progetti per il follow up di questa giovane realtà? Sentiamolo dalla voce dei protagonisti e vediamolo concretamente grazie alla testimonianza breve testimonianza di Jessica, in Italia proprio grazie a Raiz Italiana!

La rubrica che racconta, attraverso il volto e la voce dei suoi protagonisti, tutto quello che è stato possibile realizzare nel primo anno da Vincitori continua: scoprirete le prossime tappe, altre anticipazioni e l’entusiasmo delle giovani realtà sul profilo Instagram dello Staff di PIN!

***

Start Cup Puglia 2018: vi presentiamo i vincitori!

25 ottobre 2018 ore 13:19

Il verdetto non è stato affatto scontato e la giuria ha avuto il difficile compito di scegliere solo tre tra le proposte presentate, nel complesso, tutte di elevata qualità: Adam’s Hand, Miracle e Pin Bike sono i tre vincitori della Start Cup Puglia “PIN Edition. Insieme a loro anche Voice Soft che vince il premio Balab, partner dell’iniziativa!

Si è concluso da poco il percorso regionale preparatorio all’edizione 2018 della business plan competition che da ben 11 anni vede impegnate le migliori startup regionali in avvincenti sfide di pitch! Quest’anno, come vi abbiamo già anticipato tante volte, non poche sono state le novità: dall’esclusività della partecipazione riservata alla Comunità PIN, al percorso di Accompagnamento fino ad arrivare all’evento conclusivo.

Infatti, martedì 23 ottobre la finalissima regionale si è svolta al Birrificio Bilabì di Bari dove, tra birra artigianale e la musica dei KinDbeats, le giovani realtà finaliste si sono sfidate presentando, a ritmo serrato, i loro piani d’impresa. Così Adam’s Hand, Aio, Devied, Voice Soft, InAid, Miracle e Pin Bike – rimasti in sette per via della rinuncia last minute di Take Care of Soil – hanno illustrato con grande abilità i loro ambiziosi progetti alla Giuria e al pubblico accorso per l’occasione, tra cui anche voi della Comunità PIN!

A volare a Verona per il Premio Nazionale dell’Innovazione e a vincere 5000 euro in servizi di accompagnamento e tutoraggio per il follow up delle loro imprese sono la protesi di mano mioelettrica dotata di un rivoluzionario meccanismo che consente la presa adattativa Adam’s Hand, lo “specchio intelligente” che analizza e diagnostica l’insorgere di eventuali patologie attraverso tecniche di fotopletismografia Miracle e il kit che trasforma qualsiasi bicicletta in una smart bike, certifica gli spostamenti e premia i suoi utenti Pin Bike. Al software per la trascrizione del parlato di supporto a persone affette da gravi deficit uditivi Voice Soft, inoltre, è stato assegnato il premio Balab, partner ufficiale di Start Cup Puglia 2018 e padrone di casa del Boot Camp preparatorio ai pitch, che consiste nella possibilità di usufruire per un anno di uno spazio presso la sede barese.

Prossima fermata: Verona per il Premio Nazionale dell’Innovazione dove i vincitori saranno tra le 60 imprese innovative provenienti da tutta Italia che si contenderanno il premio di 25000 euro!

In attesa di seguire in diretta gli sviluppi, ecco la gallery fotografica della finale di Start Cup Puglia 2018.

 

Se invece volete rivivere i momenti salienti del percorso di Accompagnamento e guardare qualche frammento dei pitch oltre che la proclamazione, follow us on Instagram: tra le storie in evidenza c’è anche il percorso della business plan competition targata PIN!

 

***

Argomenti