Visionary

Esperienze culturali in Realtà Virtuale e Aumentata
  • Problema Carenza di servizi di fruizione culturale supportati dalle nuove tecnologie digitali
  • Soluzione Offrire esperienze culturali immersive e non convenzionali attraverso l'uso della realtà virtuale e aumentata

Benedetta è un archeologa con la fissa per la valorizzazione del patrimonio culturale con modalità non convenzionali.
Emanuela si destreggia tra le nuove tecnologie digitali applicate ai beni culturali, appagando la sua anima mezza nerd, mezza umanistica .
Quando si incontrano nasce una visione: può un’esperienza culturale coniugare apprendimento e stupore?

La risposta è sì, bastano pochi elementi: una solida base di ricerca scientifica, il sapiente sfruttamento delle potenzialità delle tecnologie digitali e il giusto modo di raccontare la Storia.
Visionary offre esperienze culturali immersive che consentono di fruire dei beni culturali in maniera interattiva, grazie all’uso delle tecnologie di Realtà Virtuale e Aumentata, e ad un registro divulgativo improntato allo storytelling.

I visori multimediali e i supporti tecnologici utilizzati per la fruizione faranno immergere l’utente in un’esperienza in cui ciò che esiste nella realtà (il bene culturale) interagisce con contenuti digitali che ne ampliano la percezione. L’utente avrà la sensazione di trovarsi in luoghi del passato non più esistenti, potrà esplorare spazi non accessibili fisicamente e interagire con i beni culturali.

Progetto originarimente candidato con il titolo VisionARy: esperienze culturali in Realtà Virtuale e Aumentata

Timeline