Blog

Stai visualizzando: tutti i post del mese di Novembre 2019
Copertina del post Maker Faire Rome: a raccontare l’esperienza è Drone Space Salento!

Maker Faire Rome: a raccontare l’esperienza è Drone Space Salento!

28 novembre 2019 ore 15:15

L’esperienza dello stand condiviso durante l’Accompagnamento PIN alla Maker Faire Rome ve l’avevamo già raccontata, ma oggi cediamo con piacere la parola ai protagonisti!

Di seguito il racconto di Lorenza e Simone, soci fondatori di Drone Space Salento ovvero la struttura attrezzata per appassionati di droni da gioco.

Con molto orgoglio ed entusiasmo noi di Drone Space Salento ci siamo candidati a questa nuova esperienza per dimostrare che il progetto vincitore e premiato da Arti fosse un progetto valido in grado di catturare l’interesse della popolazione comune.

Il nostro obbiettivo al Maker Faire di Roma era quello di diffondere la conoscenza dei multirotori pilotati in prima visione e di vendere le nostre competenze. Ci siamo cosi organizzati portando quanto più materiale possibile per far rendere al meglio l’idea di quello che facciamo.

Abbiamo messo sul nostro tavolo e in esposizione diverse configurazioni di droni da corsa, assemblati e programmati da noi, ognuno con un utilizzo differente: Drone Racing, Drone Freestyle, Drone Cinewhoop, ecc.

Abbiamo spiegato ai più curiosi che cosa fossero e come venissero utilizzati questi strumenti, abbiamo messo a disposizione un simulatore di volo e un monitor fpv per spiegare e far provare ai più giovani come si vola con un drone da corsa in prima visione, cioè indossando degli occhiali che vedono esattamente quello che vede la camera a bordo del mezzo.

Tantissime le persone interessate al nostro stand e tanti i contatti presi per probabili collaborazioni,  con oltre 500 brochure e 500 bigliettini da visita consegnati tra professori, utenti privati, e aziende, ritorniamo a casa soddisfatti e con il sorriso.

Molto importante è stato il supporto dello staff pin giovani in qualità di accompagnatori a questo grande evento, sono parte fondamentale in queste iniziative. Personalmente grazie a loro se ho conosciuto il Dott. Alessandro Ambrosi Presidente della Nuova Fiera del Levante, interessato ad organizzare un evento dedicato alle attività del mio progetto supportando cosi la mia organizzazione.

Ritorniamo a casa con un bagaglio pieno di consigli da parte degli accompagnatori e con una voglia di dimostrare che sappiamo crearci il nostro futuro, senza nessun bisogno di dover emigrare fuori dal nostro territorio, la Puglia sta crescendo e le occasioni per noi giovani non mancano, sta a noi cercarle!!!!

Copertina del post Con INCUBA un percorso di Accompagnamento per l’agrofood

Con INCUBA un percorso di Accompagnamento per l’agrofood

27 novembre 2019 ore 10:47

Campo da tennis, serre, dieci ettari di coltivazioni sperimentali, aule e alloggi per studenti, laboratori. C’è un luogo, appena fuori Bari, capace di proiettarti immediatamente in una dimensione cosmopolita, un vero e proprio campus in cui decine di studenti provenienti dai paesi che si affacciano sul Mediterraneo seguono master e attività di ricerca in ambito agricolo. In questa cornice, con un nutrito gruppo di vincitori PIN formato da Air&Soil, Bottega UnoPuntoZero, Don’t bee scared, iBicipedi, Lupantox, Fervere e Gisure – Nidi di Pietra, il 21 novembre siamo stati infatti ospiti della sede italiana del Ciheam, il Centro internazionale di alti studi agronomici mediterranei, fondato da 13 nazioni negli anni Sessanta. 

Si parlano molte lingue qui all’Istituto Agronomico del Mediterraneo ma tutte hanno in comune la voglia di sperimentare innovazioni, progettare azioni che favoriscano lo sviluppo sostenibile dell’agricoltura e delle comunità rurali. Parole chiave come ricerca, cooperazione, fanno da comune denominatore alle variegate attività che si svolgono in un’atmosfera davvero internazionale. 

Ad accoglierci lo staff che gestisce il progetto INCUBA, un’azione di accompagnamento a giovani imprenditori operanti nel settore agro-food, (inteso nelle sue accezioni di salute, ambiente, economia circolare, bioeconomia, agricoltura 4.0, sviluppo rurale, eco-turismo, industrie creative, imprenditorialità sociale ecc.) e che consente di accedere a un percorso di accompagnamento personalizzato, finalizzato al rafforzamento delle competenze imprenditoriali e del modello di business.

Dopo la presentazione delle attività di Incuba, ciascun partecipante ha avuto l’occasione di raccontare in breve la propria idea imprenditoriale e il percorso già realizzato. Un’ottima occasione per conoscere gli altri vincitori PIN che lavorano nello stesso settore, e con i quali già provare ad immaginare possibili occasioni di collaborare insieme in futuro. Fatto questo giro di conoscenza reciproca, ci siamo dedicati ad individuare i bisogni specifici di ciascun progetto. Il percorso di accompagnamento infatti sarà co-progettato e personalizzato il più possibile, consentendoci non solo di individuare i campi di maggiore interesse ma anche gli esperti da coinvolgere con il ruolo di mentor. Un modello un po’ inusuale quando si progetta un percorso di accompagnamento ma che permette, in maniera decisamente più efficace, di tarare l’offerta formativa e di accompagnamento sui reali bisogni dei partecipanti. Alcune attività saranno in comune infatti, come quelle volte ad approfondire gli aspetti legati al marketing e alla comunicazione, altre invece saranno individuate e affrontate attraverso un programma di mentorship personalizzato. Ulteriore incentivo ad impegnarsi in questo percorso la possibilità di essere uno dei 3 progetti che godrà di un voucher in servizi, da utilizzare, ad esempio, per visitare aziende all’estero che operano nello stesso settore. 

Una breve visita ai laboratori in cui si fa, tra le altre cose, ricerca sul batterio responsabile della Xylella, conclude la mattinata presso l’Istituto Agronomico del Mediterraneo. C’è una bella energia nel gruppo e andiamo via con il desiderio di approfondire la conoscenza con questa importante realtà nel corso delle attività di formazione che partiranno a breve. E già non vediamo l’ora di iniziare!

Copertina del post PIN@MakerFaire Rome: foto e video dello stand condiviso!

PIN@MakerFaire Rome: foto e video dello stand condiviso!

22 novembre 2019 ore 14:41

Un’altra bella esperienza di Accompagnamento PIN da raccontare: dal 18 al 20 ottobre 20198 giovani organizzazioni hanno condiviso un grande stand durante la Maker Faire – The European Edition, il più importante spettacolo sull’innovazione in Europa che celebra la cultura del “fai da te” in ambito tecnologico alla base del “movimento makers”.

Ricapitoliamo: i Vincitori selezionati che operano negli ambiti innovazione tecnologica, artigianato e salute e che hanno avuto a disposizione uno stand condiviso durante la tre giorni sono: iLonSilvercoalMaremossoDrone Space SalentoGepKabumHer, e Miracle approdati in fiera dopo una lunga preparazione con lo Staff PIN per affrontare al meglio la kermesse.

Non solo esposizione però: nel pomeriggio del 19 ottobre alle ore 18 c/o Padiglione 8, infatti, si è svolto il talk dal titolo “Innovative Apulians: experiences and opportunities in Apulia“, un incontro per parlare delle opportunità che la nostra regione a cura dello Staff PIN presente in fiera e con le testimonianze dei Vincitori del Bando PIN – Pugliesi Innovativi protagonisti di questo servizio di Accompagnamento PIN.

Come è andata? Se non vi siete fatti un’idea guardando le stories sul profilo Instagram dello staff, godetevi il video riassuntivo!

Copertina del post Una nuova tornata di Vincitori PIN!

Una nuova tornata di Vincitori PIN!

20 novembre 2019 ore 10:16

Ancora nuovi progetti ammessi al finanziamento PIN!

Gli esiti dei progetti inoltrati dal primo agosto al 30 settembre 2019 , infatti, sono stati approvati oggi dalla Dirigente della Sezione Politiche Giovanili e Innovazione Sociale, con Atto Dirigenziale 110 del 20/11/2019.

Come di consueto, nelle prossime ore i referenti dei progetti valutati riceveranno una comunicazione contenente l’esito, il punteggio dettagliato e le indicazioni per i successivi step necessari per la realizzazione del progetto. I gruppi non finanziati, invece, riceveranno la comunicazione di esito negativo tramite email dall’indirizzo ufficiale dell’iniziativa e, in seguito, potranno comunque presentare una nuova candidatura.

Se leggete il nome del vostro progetto negli elenchi allegati e, nei prossimi giorni, non doveste ricevere alcun tipo di comunicazione, non esitate a contattarci attraverso i nostri recapiti.

In bocca al lupo ai vincitori!

Scarica l’elenco dei progetti valutati