Blog

Benvenuti in libreria: lo staff “In visita da…” Ciurma

25 maggio 2018 ore 17:22

Terza puntata per il format “In visita da…”, la serie di videostorytelling realizzata dallo staff di PIN per conoscere e scoprire le storie d’innovazione della Comunità PIN nate e cresciute attraverso il bando a sportello della Regione Puglia in questo primo anno di attività

Per raccontarvi questa storia torniamo a Taranto dove Roberta e Francesca hanno aperto Ciurma, una la libreria per l’infanzia che con le sue mille attività parte dalla diffusione di libri di piccole e medie case editrici indipendenti e continua con laboratori di lettura e iniziative a tema di vario genere dedicate, ovviamente, al loro target di riferimento: neo mamme, genitori e bambini.

Un percorso che, fin dall’inaugurazione dello spazio avvenuta il 17 febbraio di quest’anno, va in crescendo e mira a coinvolgere sempre più bambini, altre realtà PIN del territorio e non con le quali creare occasioni di networking e importanti collaborazioni, ma soprattutto punta ad incrementare progetti e attività per il follow up come, per esempio, l’essere rifornitori di scuole e biblioteche grazie alla loro grandissima vocazione: educare i più piccoli alla lettura.

Siete curiosi di scoprire chi saranno i protagonisti del prossimo video dopo aver conosciuto meglio Mesolab, Sagelio e Ciurma? Seguite il profilo Instagram dello Staff di PIN: online almeno un’anteprima a settimana!

***

Eco Tourism Prize 18: Eco Tourism presenta l’iniziativa

22 maggio 2018 ore 10:48

La Comunità PIN cresce e con tutti i Vincitori crescono esponenzialmente anche le loro iniziative!

Oggi lasciamo la parola ai fratelli Gigante di Eco Tourism che, attraverso il loro progetto PIN, si propongono di creare soluzioni integrate di servizi per il turismo sostenibile in Puglia e vogliono condividere con tutti voi il concorso messo a punto per premiare e confrontare esperienze progettuali ispirate ai loro stessi principi: Eco Tourism Prize 18.

Ecco a voi l’iniziativa: tutti i dettagli sono disponibili attraverso i contatti presenti nella pagina a loro dedicata nella sezione Vincitori di questa piattaforma.

Attendiamo come sempre i vostri racconti, iniziative e storytelling degli eventi straordinari di tutta la Comunità PIN: i vostri scritti con foto saranno sempre pubblicati su questo blog, spazio virtuale ufficiale del bando a sportello della Regione Puglia.

Immaginiamo di poter fare una vacanza in un alloggio eco-sostenibile, immersi tra gli ulivi salentini, raggiungendo il mare cristallino con delle biciclette elettriche, mangiando una gustosa frisa con dei pomodori appena colti, e con l’olio prodotto dagli stessi ulivi”. Questa è una delle “immagini” che ci ha accompagnato e ci ha motivato da quando abbiamo iniziato a pensare al progetto Eco-tourism fino ai suoi effettivi sviluppi.

Abbiamo avuto l’occasione di presentare e spiegare il nostro progetto organizzando un OPEN DAY di inaugurazione dell’atelier di progettazione, un vero e proprio tavolo di lavoro sul quale studiare, progettare e ragionare sulle opportunità del territorio in chiave sostenibile. Eco-tourism è una start-up che offre una soluzione integrata di servizi per il turismo sostenibile, che rispetta l’ambiente e il territorio. Ci occupiamo della progettazione e realizzazione di alloggi eco-sostenibili che si integrano nel sistema dei fattori ambientali quali Luce, Aria, Terra, Acqua e dello studio del territorio e dei suoi percorsi, per offrire in fase progettuale una mobilità lenta e compatibile con esso, tenendo conto dei prodotti tipici e genuini di questa terra per uno sviluppo economico locale. Abbiamo pensato di dare voce anche a chi, come noi, immagina il turismo in questa chiave di lettura, organizzando un concorso dedicato alla tematica. ECO TOURISM PRIZE 18 nasce dalla volontà di sviluppare una cultura dell’uso sostenibile del territorio attraverso una pratica del progetto che sia capace di gestire le risorse disponibili, materiali e immateriali, in maniera equilibrata con l’ambiente naturale al fine di soddisfare i bisogni delle generazioni attuali e future nel loro continuo divenire. Il proposito è di promuovere lo sviluppo del territorio salvaguardandone le identità locali.ArchitauriComunità PINMaremossoNetw

A questo scopo si propone di premiare e confrontare esperienze progettuali ispirate a tali principi, attuate e non, che siano in grado di offrire idee, metodologie di approccio, esempi di buone pratiche innovative per la riqualificazione e il riuso più propriamente rivolti a fini turistici compatibili delle aree in progressivo degrado o abbandono, in un’ottica di sviluppo economico locale integrato.

La partecipazione al premio è ammessa a progetti e studi aventi come oggetto il recupero e/o ampliamento di edifici esistenti, la realizzazione di nuovi edifici, la riqualificazione e valorizzazione di aree insediative in contesti in progressivo stato di degrado o abbandono che hanno un particolare valore ambientale e paesaggistico, che abbiano come precipua finalità lo sviluppo turistico del territorio.

La partecipazione al premio Eco-Tourism Prize 18 è aperta a giovani professionisti architetti, ingegneri e designer con non più di 40 anni di età ed autori di tesi di Laurea, Specializzazione, Dottorato, Master o Corsi di Formazione Post-Laurea elaborate presso Atenei italiani ed esteri.

Per maggiori informazioni potete visualizzare la pagina dedicata al premio sul nostro sito internet.

***

In visita da… PIN: seconda puntata in compagnia di Sagelio

18 maggio 2018 ore 16:38

Dopo aver esplorato la“Grottega” innovativa di ceramica artistica con i ragazzi di MesoLab, la seconda “puntata” del nuovo formatIn visita da…” oggi vi porta nelle campagne del sud barese dove, tra trulli, distese verdi e posti incantevoli, saranno i protagonisti Sagelio a farvi da cicerone con la loro auto elettrica e colonnine di ricariche sparse qua e là nelle località turistiche della Puglia!

Il progetto dei cugini Giancarlo Ostuni e Luca Dimola, dall’ottobre 2017, si prefigge l’obiettivo offrire un servizio che aiuti a diffondere la mobilità elettrica al Sud – partendo dalla loro sede operativa a Monopoli, in provincia di Bari – attraverso il noleggio di auto elettriche e il leasing di colonnine di ricarica per strutture ricettive come quella che ci ha ospitato durante l’incontro: la Masseria Torricella di Alberobello (Bari) entrata nel portafogli clienti di Sagelio grazie alla loro partecipazione al Buy Puglia 2017, evento inserito tra i servizi di Accompagnamento ARTI.

Tra obiettivi in corsa, azioni rivolte alla diffusione della mobilità sostenibile, nuovi test in corsa in vista della stagione estiva e una seconda auto, lasciamo la parola a Giancarlo che, in questo video, ci illustrerà in prima persona questo primo – quasi – anno da Vincitori PIN e i programmi per il follow up.

Alla carica!

Ogni weekend sarà disponibile un nuovo video storytelling: per scoprire in anteprima tutte le visite alla Comunità PIN e le storie d’innovazione nate e cresciute attraverso il bando a sportello PIN  prossimamente online, non dimenticate di seguire il profilo Instagram dello Staff di PIN.

***

PIN cerca PIN: la collaborazione tra Architauri e Maremosso

14 maggio 2018 ore 10:24

Ne succedono di cose straordinarie nella Comunità PIN!

Tra iniziative, eventi, tappe progettuali ed esperienze fuori dal comune, succede anche che i Vincitori PIN decidano di mettersi insieme e creare nuove sinergie: è questo il caso di Architauri e Officina Maremosso che vogliono ampliare le occasioni per #farerete tra beneficiari del finanziamento attraverso l’iniziativa “PIN cerca PIN“!

Per scoprire di cosa si tratta e partecipare, lasciamo la parola come sempre ai protagonisti ricordandovi che tutte le informazioni saranno disponibili attraverso i contatti delle due realtà coinvolte. Affrettatevi però: le iscrizioni chiudono il 18 maggio!

Attendiamo altre storie come questa e tutto ciò che riguarda le vostre belle esperienze per pubblicarle come di consueto su questo blog.

Buona lettura e collaborazione!

Due esperienze professionali che dialogano, due realtà vincitrici del bando PIN – Pugliesi Innovativi, mettono a sistema le loro competenze e risorse per creare un evento/incontro aperto alla sperimentazione di “manualità in rete” per conoscere progetti ed esperienze di valore per la nostra Puglia.

PIN cerca PIN sarà un momento di confronto attraverso il lavoro dialogato, l’autocostruzione e lo scambio di opinioni, pensato con l’obbiettivo primario di fare Networking e fornire agli utenti uno strumento in più, attraverso un’azione orizzontale che parte da “vincitori per vincitori” anche in ottica di futuro follow up dei progetti.

Organizzato da professionisti, si articolerà in tre fasi il cui workshop conclusivo verrà svolto all’ interno di Officina Maremosso, a Taranto, in via Costantinopoli 58 (Porta Napoli) e sarà finalizzato all’autocostruzione di un elemento d’arredo o un oggetto di design, utile ai “PIN” nella fase di allestimento di sedi e/o ambienti destinati alle attività di progetto.

Sarà possibile realizzare un solo oggetto a gruppo che potrà essere composto da un massimo di 2 persone, fino ad un limite di 10 gruppi di lavoro per singolo evento.
Al momento dell’iscrizione bisognerà indicare il livello di manualità dei componenti, indispensabile per poter lavorare in laboratorio.

Il materiale con cui realizzare i componenti d’arredo sarà il legno, nelle essenze più morbide e lavorabili a scelta tra abete, pino e frassino.
L’oggetto non sarà verniciato, data la durata quotidiana del corso e potrà essere realizzato con il solo utilizzo del legno.
La quota di iscrizione non comprende il costo del materiale che sarà comunque acquistato dall’officina, e sarà disponibile direttamente in sede.

Materiali: legno – chiodi – colla.

DPI: mascherina-guanti-occhiali protettivi (personali)

A livello temporale le fasi saranno così articolate:

  • Fase 1: iscrizione on line dei gruppi partecipanti (4-18 maggio 2018);
  • Fase 2: progettazione partecipata e invio bozze on line (15 maggio – 1 giugno 2018). Invio delle proposte di progetto, revisione da parte degli organizzatori e stima dei costi dei materiali;
  • Fase 3: acquisto materiali e realizzazione degli oggetti on site (2/3 giugno 2018).

Il laboratorio sarà monitorato dal personale organizzativo, che seguirà la realizzazione

dei progetti, consigliando e supportando gli iscritti nell’esecuzione materiale del progetto.

I lavori inizieranno alle ore 10:00.

Ulteriori dettagli verranno comunicati agli iscritti a ridosso delle date indicate.

Dopo il primo esperimento pilota a Taranto, la formula itinerante potrà essere replicata in ulteriori sedi, qualora arrivassero (anche in fase organizzativa) richieste in tal senso.

Vi aspettiamo

arch. Francesco Sisto (Officina Maremosso – Taranto)

arch. Aldo Pinto (Architauri – Trani)

***

Argomenti