Blog

Ed ecco i nuovi Vincitori PIN!

07 agosto 2018 ore 08:43

Arriva un’ ondata di progetti ammessi al finanziamento PIN!

Gli esiti dei progetti inoltrati dal primo al 31 marzo 2018, infatti, sono stati approvati oggi dalla Dirigente della Sezione Politiche Giovanili e Innovazione Sociale, con atto n. 66 del 6/8/2018.

Come di consueto, nelle prossime ore i referenti dei progetti valutati riceveranno una comunicazione contenente l’esito, il punteggio dettagliato e le indicazioni per i successivi step necessari per la realizzazione del progetto. I gruppi non finanziati, invece, riceveranno la comunicazione di esito negativo tramite email dall’indirizzo ufficiale dell’iniziativa e, in seguito, potranno comunque presentare una nuova candidatura.

Se leggete il nome del vostro progetto negli elenchi allegati e, nei prossimi giorni, non doveste ricevere alcun tipo di comunicazione, non esitate a contattarci attraverso i nostri recapiti.

Cogliamo occasione per segnalarvi che gli uffici della Sezione Politiche Giovanili della Regione Puglia e ARTI torneranno disponibili, dopo la pausa estiva, a partire dall’ultima settimana di agosto. Tutte le comunicazioni e i colloqui con i gruppi informali vincitori e non ammessi al finanziamento, oltre che con i candidati all’Avviso, riprenderanno a settembre.

In bocca al lupo ai vincitori!

Scarica l’elenco dei progetti ammessi al finanziamento

Scarica l’elenco progetti NON ammessi al finanziamento

***

In visita da… l’ecofriendly wear Bloodylicious

03 agosto 2018 ore 13:31

Undicesima tappa del viaggio dello Staff di PIN alla scoperta delle realtà attivate attraverso il bando a sportello della Regione Puglia!

Ricapitolando, nelle prime dieci puntate vi abbiamo portato in giro per la Puglia a scoprire le ceramiche innovative di Mesolab, la mobilità sostenibile di Sagelio, la vocazione di Ciurma libreria indipendente per bambini, il Centro Multiculturale Crocevia, i manufatti editoriali di ZicZic, le proposte di turismo esperienziale di Puglia Taste & Culture, il laboratorio di pasta fresca e artigianale Eden Store, le mappe tattili realizzate da MapAbile e, il Coworking space Co-Labory  e il connubio mare, psicologia e fotografia di ColMare.

Oggi, dopo aver esplorato gran parte delle province pugliesi, “In visita da…” –  la rubrica video che ogni settimana racconta tutto quello che è stato possibile realizzare in questo anno da Vincitori PIN  – è dedicata alla moda sostenibile, al riuso e riciclo tessile e ad una linea di abbigliamento davvero particolare: siamo a Mola di Bari nell’atelier di Bloodylicious dove Francesca, Nicola e Michele producono una collezione di T-Shirt in cotone biologico con toppe realizzate da tessuti di recupero di aziende pugliesi. Tutto eticamente sostenibile!

Oggigiorno, ci dicono, la cultura sull’utilizzo di tessuti biologici è molto forte ed è anche per questo che nei primi mesi di attività le creazioni di Bloodylicious stanno riscontrando parecchia curiosità e successo. Merito, parola di Michele, dei loro prodotti che “non solo sono buoni ed etici da un punto di vista ambientale, ma sono anche belli da vedere“.

L’obiettivo è di espandersi oltre il mercato nazionale, approdando all’estero, ma per arrivarci sentiamo dalla voce dei protagonisti tutte le tappe progettuali e le attività che porteranno il progetto al all’auspicato successo internazionale!

Come anticipato, le pubblicazioni si interromperanno per il mese di agosto ritornando con la ripresa delle attività. Nonostante questo breve stop, il tour dello Staff di PIN continua e riprenderà quanto prima a regime: seguite il nostro profilo Instagram per scoprire le prossime tappe e le realtà attivate tutte da conoscere!

 

***

Young Apulian Design: il docuvideo PIN all’Ethical Fashon Show Berlin

27 luglio 2018 ore 15:20

“Berlino arriviamo” è il grido iniziale di AmmostroBotanical Baby  Terrena Bijoux e Trama , le quattro realtà attivate selezionate dall’Ethical Fashion Show Berlin e protagoniste di questa opportunità di Accompagnamento PIN!

Come vi abbiamo raccontato passo passo durante questa fruttuosa esperienza, nell’ambito della più grande manifestazione della settimana della moda berlinese, l’ex impianto di riscaldamento Kraftwerk – nel cuore del quartiere Mitte – si è trasformato nell’esposizione di moda etica e sostenibile tra le più grandi e prestigiose d’Europa: tra nuove tecniche, innovazione, riciclo creativo e sostenibilità ambientale a rappresentare lo Young Apulian Design dal 2 al 5 luglio sono state le ragazze di AmmostroBotanical Baby con il marchio Amis di Studio AKTerrena Bijoux e Trama  portando a casa tanti spunti, insegnamenti e ulteriori opportunità.

“Per la prima volta siamo dall’altra parte” e “abbiamo la possibilità di testare anche all’estero i nostri prodotti ed espandere il progetto anche all’estero” sono solo alcune delle impressioni raccolte in questo docu-video che abbiamo realizzato per cercare di riassumere l’esperienza sul campo di queste giovani imprese innovative, conclusa meno di un mese fa.

Esposizione, networking e inspirational meetings con Vera Günther, co-fondatrice del brand sociale e di inclusione mimycri, e con Francesca Regina, Vice Segretario Generale della Camera di Commercio Italiana per la Germania e Direttrice dell’ufficio di Berlino, sono solo alcuni momenti che abbiamo cercato di raccogliere e descrivere in questo filmato.

Protagoniste indiscusse, ovviamente, Carla, Claudia, Angelica, Karen, Azzurra e Federica: impressioni e commenti molto positivi, non ci resta che scoprirli nello specifico e continuare a tenere d’occhio questi quattro progetti, gli sviluppi e le opportunità di commercializzazione dei loro prodotti scaturite dalla partecipazione alla tre giorni berlinese con lo Staff di PIN!

Per ripercorrere tutte le tappe di questo percorso e scoprire le prossime occasioni di Accompagnamento PIN, se non lo avete ancora fatto, seguite il profilo Instagram dedicato alle storie dello Staff e di tutta la Comunità del bando a sportello della Regione Puglia.

***

Welcome WondeRadio: il “Wonderdocumentario” dei protagonisti

26 luglio 2018 ore 11:22

Riceviamo e condividiamo con piacere il video-racconto, anzi il “Wonderdocumentario” realizzato dai ragazzi di WondeRadio la web radio di Terlizzi (BA) gestita da non vedenti, ipovedenti e normovedenti.

Annalisa, Gianpaolo e Serena, infatti, hanno realizzato un questo filmato per spiegare l’iniziativa ai più e condividere ambizioni ed obiettivi. In attesa che parta la programmazione delle attività, vi lasciamo con questo bel video e un appello a tutta la Comunità PIN: inviateci i vostri racconti, le vostre foto e i vostri video delle vostre storie più straordinarie e noi li pubblicheremo progressivamente su questo blog.

La parola ai protagonisti… buona visione!

Welcome WondeRadio!

Abbiamo creato WondeRadio per utilizzare la web radio come strumento e spazio quotidiano di inclusione sociale e aggregazione. Grazie alle nuove tecnologie la radio come mezzo di comunicazione si è molto evoluta. Attraverso una rete internet mediamente stabile è possibile trasmettere da ogni angolo del mondo, e non solo, grazie ad ausili hardware e software a disposizione delle persone cieche il web è ogni giorno un po’ più accessibile. Macluhan, il grande sociologo canadese, sosteneva che ogni mezzo di comunicazione amplifica le potenzialità fisiche, intellettuali, sensoriali e cognitive dell’individuo sino a renderlo capace di modificare la struttura della società, WondeRadio ha preso alla lettera la filosofia e gli studi del sociologo, ed è proprio ciò che ci proponiamo di fare, utilizzare la web radio come strumento per sostenere i diritti all’accessibilità sociale e culturale dei non vedenti e ipovedenti.
Crediamo sia fondamentale creare uno spazio dove coltivare l’etica della valorizzazione delle competenze di ciascuno, crediamo che questo sia il modo più efficace per raggiungere l’inclusione e la vera integrazione tra cittadini. Ci interessa moltissimo ribaltare la logica della disabilità come handicap per sostenere che la disabilità è una risorsa preziosa da cui imparare e crescere insieme ed in questo la tecnologia ci è di grandissimo aiuto.
Wonderadio è uno spazio fisico e quotidiano dove praticare l’inclusione sociale, la valorizzazione delle competenze di ognuno e la socializzazione tra giovani e disabili visivi. Wonderadio siamo noi, con le nostre esperienze, le nostre passioni e le nostre storie di vita. Vogliamo che la nostra sede diventi il posto dove incontrare, raccontare e divulgare i progetti di vita delle persone cieche, ipovedenti e normovedenti.

***

Argomenti